Cooking | Verdure ripiene alla genovese al forno | Verdure r

Cooking (0.06 seconds)

Get email alerts with latest cooking tips via email
(You can cancel email alerts at anytime.)

Verdure ripiene alla genovese al forno

From Youtube.com - Posted: Apr 21, 2008 - 39,415 views
Cooking | Verdure ripiene alla genovese al forno | Verdure ripiene alla genovese al forno
Verdure ripiene alla genovese al forno
Verdure ripiene alla genovese al forno
Duration: 08 minute 59 seconds 
Play Cooking Video
Nella versione classica al forno, si utilizza molto meno olio e non si friggono le verdure. Sono quindi più dietetiche ed economiche.
(Source: youtube.com).
speed up the downloads
Like to get lastest cooking tips everyday!
More:

Polpettone alla genovese

Il classico polpettone genovese a base di fagiolini e patate
48,330 views | Jul 17, 2008
cooking

Verdure ripiene alla genovese fritte

E' questo un piatto tipico ligure in uso particolarmente nella stagione estiva anche perché le verdure ripiene si devono mangiare fredde o tuttalpiù tiepide e pertanto si prestano ad essere portate in gita.
7,175 views | Apr 20, 2008
cooking

Pandolce Genovese lievito naturale

Ho dovuto reinserire questa video ricetta perchè youtube con la sua ormai nota psicosi del copyright mi aveva bloccato il video. Ora ho messo un sottofondo musicale che credo sia di libero utilizzo. Speriamo bene! L'antica ricetta del pandolce genovese fatto col crescente cioè col lievito madre. Trovate la ricetta scritta con tutte le dosi sul blog all'indirizzo: http:ilnostroricettario.blogspot.com200811pandolce-genovese.html Per quel che riguarda le uova nel pandolce, devo dire che alcuni amici, dopo aver letto sul mio libro la ricetta della zia Bice, contestarono appunto la presenza dell'uovo. Altri, sebbene dubbiosi, vollero provarla e la trovarono valida. Tuttavia dalla ricetta dell'ottimo Alvigini ho avuto la conferma che fra gli ingredienti del classico pandolce genovese (che lui cuoce ancora nel forno a legna) è contemplata anche una piccola quantità d'uovo. Abbiamo poi Elio Casati (maestro pasticcere) e Giorgio Ortona (studioso e ricercatore) che nel loro libro "Dolce Liguria" danno conto di una ricetta del pandolce appresa da una comunità di liguri in Argentina. Detta ricetta, che comprende le uova, è stata trasmessa in genovese, trattandosi di oriundi di terza generazione che dai nonni e dai genitori avevano appreso il dialetto della loro terra ma non la lingua italiana. C'è poi la monumentale opera di ricerca filologica sulla cucina ligure "E le donne guardavano il mare" della professoressa Olga Speziali Panella. Nella prefazione l'autrice ricorda che "Non si tratta della solita raccolta di ricette destinate a cuochi e casalinghe... ci interessano gli ingredienti, non le dosi e i procedimenti". Orbene, nel suo lavoro, la ricetta del "pandolce genovese" ha gli stessi ingredienti, comprese le uova, di quella antica di casa mia (la zia Bice era nata nell'800). La Panella riporta anche una ricetta priva delle uova e la pone sotto il titolo "Variante del Rossi al pandolce genovese, Rossi, 1865". Anche il nostro antico poeta dialettale Martin Piaggio (17741843) che fra le altre mise in versi le ricette della Torta Pasqualina e dei Ravioli (sempre molto precise) mette le uova nel Pandolce come si può leggere nel suo STROFOGGETTO. Vi sono poi dei motivi di ordine pratico. Le uova infatti migliorano la struttura dell'impasto, favorendone l'incordamento; in altre parole, grazie alle proteine dei tuorli, rinforzano la struttura del glutine e questo consente di trattenere maggiormente i gas prodotti dalle fermentazioni che fra l'altro aumentano in presenza di uova specie per gli albumi. Inoltre il tuorlo è ricco di lecitina che, oltre a svolgere una funzione emulsionante importantissima in un impasto così eterogeneo come quello del pandolce, ne migliora la maglia glutinica come ho già detto. Questo in un modo maggiore di quello ottenibile semplicemente utilizzando una farina ricca di glutine. Infatti la lecitina è un fosfolipide ed è caratterizzata da molecole che hanno una estremità lipidica che ha la capacità di legarsi chimicamente ad altri grassi ed un'altra estremità che è un residuo di acido ortofosforico e quindi con capacità chimica di legarsi all'acqua. Queste caratteristiche chimiche della molecola della lecitina spiegano la sua capacità emulsionante che si può osservare ad esempio nella maionese. Ma negli impasti le molecole bipolari della lecitina, oltre che svolgere la loro funzione emulsionante legando i grassi all'acqua, svolgono altre funzioni. Innanzitutto le molecole di lecitina hanno la capacità di legarsi alle estremità delle lunghe molecole delle proteine della farina con la conseguenza che contribuiscono all'allungamento delle catene proteiche del glutine rendendo l'impasto molto più elastico e soprattutto estensibile. Ciò conferisce all'impasto una migliore capacità di dilatarsi sia durante la fase di lievitazione, sia durante la fase di cottura. Inoltre le molecole di lecitina creano una membrana impermeabile intorno alle bolle di anidride carbonica, che vanno formandosi durante la lievitazione, stabilizzandole ed evitando che possano unirsi fra loro a formare bolle più grandi. La conseguenza di tutto ciò è che gli impasti con uova non solo si sviluppano maggiormente durante la lievitazione, ma formano anche una alveolatura molto piccola e fitta. Durante la cottura gli impasti a base di tuorli hanno un consistente sviluppo perchè nella prima fase, quando le temperature interne sono ancora basse, prosegue la fase di lievitazione biologica e, trovando un impasto estensibile, lo fa facilmente gonfiare; nella seconda fase della cottura, quando ormai la lievitazione biologica si ferma a causa della morte dei lieviti, inizia una fase di lievitazione fisica per effetto della dilatazione termica delle bolle di anidride carbonica stabilizzate dalle membrane impermeabili formate dalla lecitina. Ci sono altre osservazioni che non posso scrivere qui perchè mi dice che la descrizione è troppo lunga. Chi fosse interessato mi scriva.
11,929 views | Nov 06, 2012
cooking

Focaccia col formaggio rapida

Vorreste prepararvi la focaccia al formaggio ma non avete tempo o voglia di impastare, lasciar riposare la pasta, tirare la sfoglia, accendere il forno alla massima temperatura, eccetera eccetera? Sì? Allora questa è la ricetta che fa per voi. Fatela insieme a me e fra una decina di minuti la vostra focaccia sarà pronta da gustare. Trovate molte altre ricette sul sito http:ilnostroricettario.blogspot.com
31,117 views | May 28, 2009
cooking

Zucchine ripiene

Come preparare le zucchine ripiene al forno, che buone!! Per la ricetta scritta clicca qui: http:www.ciakcucina.com20091012zucchine-ripiene Vieni a trovarci su facebook: http:www.facebook.com#!pagesCiakCucina208699072495721?sk=wall
64,655 views | Oct 05, 2009
cooking

la vera focaccia genovese

una golosita' per tutte le ore....... I GRAMMI DI OLIO SONO 80......NON 800......SCUSATE. se non avete il malto ......va bene un cucchiaio di zucchero CIAO .
183,302 views | Feb 27, 2009
cooking

Fritto alla romana

Uno dei piatti più tradizionali della cucina romana con carciofi tipici della zona. Scopri i segreti per una pastella perfetta.
29,154 views | Feb 08, 2008
cooking

Melanzane solcate con pomodoro, capperi e olive Mulegnane signate

per 4 persone: 8 melanzane, 1 kg di pomodori San Marzano o filetti di pomodoro in scatola, 4 spicchi d'aglio (o aglio in camicia), origano, olive, capperi, una puntina di peperoncino (opzionale), otto cucchiai d'olio d'oliva.Esecuzione Dividete le melanzane a metà. Su ogni metà dalla parte della polpa, col coltello, fate dei solchi leggeri in diagonale (prima in un senso poi nel senso opposto), salate le melanzane, mettetele a scolare e dopo asciugatele. In una padella con dell'olio di semi friggete le melanzane prima dalla parte della polpa poi della pelle. Mettetele su della carta per assorbire l'olio. A parte preparate la salsa di pomodoro con olio, peperoncino, olive, capperi, aglio, pomodori e due "pizzichi" di origano (la salsa dovrà cuocere per un massimo di 10 minuti). Mettete le melanzane in un piatto di portata grande e versate la salsa sulle melanzane. Sono buone anche tiepide o fredde. Il giorno dopo sono ancora migliori.Nota Questo piatto può divenire più raffinato ma richiede, in questo caso, una preparazione più complessa. Svuotate le mezze melanzane dalla loro polpa che taglierete a dadini e farete friggere. Fate appassire anche in padella i gusci vuoti. Li metterete poi al forno, dopo averli imbottiti col la loro polpa, che avevate già fritta, i capperi, le olive e i pomodori tagliati a pezzetti.
70,996 views | Sep 06, 2010
cooking

Gratin di verdure e ricotta

Gratin di verdure e ricotta
11,391 views | Dec 07, 2007
cooking

Focaccia al formaggio

Si tratta di una specialità di Recco e, come per la farinata, anche per la focaccia col formaggio servirebbe un bel forno a legna.
49,236 views | May 27, 2008
cooking

Barchette di melanzane grigliate

Sonia e Fabrizio, del sito www.bbq4all.it leader del bbq italiano, preparano insieme le barchette di melanzane grigliate, una ricetta fresca e saporita.
188,385 views | Jul 15, 2010
cooking

la vera torta pasqualina tradizionale genovese

ricette tradizionali genovesi "la vera torta pasqualina"
56,859 views | Jun 22, 2008
cooking

Nonna Stella Lezione 20 video corso cucina barese

Nonna Stella - Lezione 20 video corso cucina barese - Melanzane ripiene (www.nonnastella.com) Visita il portale www.nonnastella.com, vota la tua ricetta preferita e diventa protagonista con le ricette regionali filmate da te!
82,568 views | Apr 22, 2007
cooking

TV COOKER 5 Tortino di melanzane ripieno

Uno sfizioso tortino vegetariano...
16,502 views | Apr 20, 2008
cooking

Zucchine Ripiene Saperi e Sapori Italia 1 2

associazione culturale Saperi e Sapori arte, storia e tradizione, corso di cucina rivolto alle donne di recente immigrazione, finanziato dalla regione lazio
12,104 views | Jun 28, 2009
cooking

Involtini di melanzane

Una ricetta VEG molto sfiziosa, leggera e gustosa. Bastano pochi ingredienti e poco tempo per realizzarla! Per ulteriori informazioni www.radharani.it
198,630 views | Sep 20, 2009
cooking

Disclaimer: Cooking-Library.Com is a Food and Cooking search engine that indexing and organizing articles on the web. Everyday 100+ new guides, tips, experiences to improve your cooking skills.

© 2014 - Cooking-Library.Com