Cooking | coltivazione di finocchio biologico.mov | coltivaz

Cooking (0.06 seconds)

Get email alerts with latest cooking tips via email
(You can cancel email alerts at anytime.)

coltivazione di finocchio biologico.mov

From Youtube.com - Posted: Apr 27, 2012 - 30,750 views
Cooking | coltivazione di finocchio biologico.mov | coltivazione di finocchio biologico.mov
coltivazione di finocchio biologico.mov
coltivazione di finocchio biologico.mov
Duration: 03 minute 21 seconds 
Play Cooking Video
Coltivazione di finocchio biologico
(Source: youtube.com).
speed up the downloads
Like to get lastest cooking tips everyday!
More:

Coltivazione Carote Bio in Vaso e in Terra Semina a nastro

Coltivare le carote in modo biologico, in campagna, nell'orto o in vaso sul balcone è molto semplice. E' un ortaggio dagli innumerevoli usi in cucina, contiene un forte antiosiddante, il glutatione e un mix di vitamine B, E, D, PP, ma soprattutto vanta una quantità elevata di vitamina A o retinolo. Ne esistono di precoci, semiprecoci e tardive, per cui se abbiamo un posto caldo e riparato dove seminarle, potremo avere carote fresche tutto l'anno ma senza alcuni accorgimenti si rischia di avere un raccolto scarso o con ortaggi piccoli. I 2 principali motivi possono essere la quantità di acqua o una semina troppo fitta che non permette ad ogni carota di nutrirsi e svilipparsi come deve. Generalmente si seminano a spaglio e si procede poi al diradamento quando le piantine sono alte pochi cm, ma è un'operazione lunga, che rischia di danneggiare le piante rimaste e con molto spreco perché le piante levate non possono essere trapiantate. L'alternativa è la semina a nastro che consiste nel creare dei veri e propri nastri con i semi per una coltivazione più ordinata e con maggiore percentuale di successo.Occorrente: Semi Carta igienica Uno spruzzinoPosizioniamo i semi a coppie ogni 2 o 3cm (Ne mettiamo o 2 per avere una più alta percentuale di riuscita) Inumidiamo leggermente la carta con uno spruzzino e pieghiamo delicatamente la carta 2 volte su se stessa. Il primo nastro è pronto, facciamone altri in base allo spazio che abbiamo tenendo conto che tra un nastro e l'altro ci devono essere 35cm.Ed ora interriamo i nastri. Adagiamo i nastri sul terreno e ricordiamoci di lasciare 35cm tra le file. Copriamo con uno strato di terriccio soffice, non più di mezzo centimetro ed infine bagnamo abbondantemente con lo spruzzino ed il gioco è fatto.Alcuni accorgimenti: . Seminare (a seconda delle zone) da gennaio a ottobre, a scalare ogni 2030 giorni per avere carote fresche quasi tutto l'anno. . Bagnare con lo spruzzino finché le piantine non saranno alte un paio di centimetri . Scegliere un terreno fertile, leggero e ben drenato . La carota teme i ristagni idrici quindi bagnare solo quando la terra è quasi asciutta . Prima della semina occorre creare uno strato di stallatico alto circa 5cm sotto altri 5cm di terra sulla quale metteremo i nastri . Consociare con porro o cipolla o aglio, che fungono da repellente per la mosca. . Seminare con luna calante. . Per la semina in vaso scegliere delle fioriere profonde almeno 30cmSeguici su Facebook https:www.facebook.comcomesifa78Seguici su Google+ https:plus.google.comu0102540157793677355929postsMusiche: Jecks (http:http:www.youtube.comuserJecks28)
21,199 views | May 05, 2013
cooking

Florablog messa a dimora della zucchina

Visto che l'altro giorno il mio amico Diego ha messo a dimora alcune piante di zucchina, per altro le ultime uscite da un supreproduttivo semenzaio, ho preso la mia vecchia e fida videocamera e ho immortalato l'operazione. Ne è uscito un video semplice semplice che documenta quanto sia facile la tecnica che dalle mie parti va per la maggiore per trapiantare le zucchine. E non solo. Continua su Florablog: http:www.florablog.it20110510video-messa-a-dimora-della-zucchina
69,475 views | May 09, 2011
cooking

La coltivazione dei finocchi

La coltivazione dei finocchi
7,294 views | Oct 12, 2012
cooking

Melone Az. agr. Francescon Rodigo Mn

Gabriella Pirazzini conduce la trasmissione televisiva "Con i piedi per terra", dedicata al mondo dell'agricoltura e del verde in onda sul circuito Odeon TV
32,472 views | Mar 08, 2011
cooking

Coltivazione dei finocchi prima parte semina e trapianto in campo

ECCO IL LINK ALLA SECONDA PARTE http:www.giardinaggioweb.netvideoscoltivazione-finocchi-seconda-parte-rincalzatura-e-raccolta Il sito di Compo: http:www.compo-hobby.itNel caso vogliate raccogliere i grumoli (cioè i finocchi) nei mesi caldi, iniziate i lavori in primavera. Questa scelta è consigliabile soprattutto se avete a disposizione anche una serra che vi aiuti a mantenere costante la temperatura. Più facilmente, potete cominciare la vostra produzione ad agosto o settembre, per consumarli nei mesi autunnali e invernali. La semina La prima operazione da eseguire è ovviamente la semina. Potete utilizzare un semenzaio: i solchi nel terriccio vanno scavati in profondità, essendo che i semi sono di pezzatura mediogrande (soprattutto rispetto alle altre orticole). Lasciando alcuni centimetri fra le file assicurerete lo spazio necessario al primo sviluppo. Già dall'inizio preferite un terriccio drenante, privo di materiale di scarto, possibilmente arricchito da concime. Per garantire un buono sviluppo, l'irrigazione è molto importante: dev'essere costante ma non troppo abbondante. Il metodo più efficace è quello ad aspersione, cioè a pioggia. Il trapianto A circa sei settimane dalla semina è possibile effettuare il trapianto in pieno campo. Per essere pronte a questo passaggio, le piantine devono essere alte almeno 10 cm. La preparazione del terreno richiede un'accortezza particolare. Il finocchio, infatti, teme il ristagno idrico: per prevenirlo utilizzate un terriccio drenante, sciolto (ovvero friabile), arricchito con concime. Anche una concimazione preventiva può aiutare ad avere dei grumoli migliori. Un ulteriore accorgimento è sistemare la piantina bene in profondità ma in un'aiuola leggermente rialzata sempre per controllarne l'umidità.Prosegue su: http:www.giardinaggioweb.netposts7685-come-coltivare-i-finocchi
53,583 views | Aug 01, 2012
cooking

Coltivazione e Malattie del Pomodoro Fusarium, Nematodi, Marciume Apic...

http:www.bioaksxter.com Fusarium, Marciume Apicale, Radice Suberosa e Nematodi sono alcune delle principali malattie del pomodoro e della coltivazione moderna causate dalla scomparsa degli equilibri biologici. Questo video presenta come con Bio Aksxter® (il prodotto nanostrutturato a formulazione magnetica di AXS M31) la coltivazione del pomodoro di cinque grandi aziende sia migliorata sensibilmente. In particolare il trattamento con Bio Aksxter® ha apportato una diminuzione dell'incidenza dei fattori patogeni del pomodoro, un aumento del grado zuccherino, una riduzione delle spaccature delle bacche, un aumento del contenuto di licopene e infine un aumento delle difese della pianta verso batteri e altre malattie fungine. Bio Aksxter® svolge inoltre un'azione importante nella rivitalizzazione e bonifica dei terreni agricoli.
343,084 views | May 02, 2011
cooking

Prova in campo nuova zappatrice meccanica www.fardinmacchine.com

Prova in campo per la presentazione della nuova zappatrice interpianta per ortaggi meccanica. Attrezzo che permette di zappare automaticamente ortaggi in produzioni estese, senza la fatica e la perdita di tempo spesa con il lavoro manuale.
177,422 views | Aug 28, 2010
cooking

La coltivazione del cavolo fiore, broccolo e verza

La coltivazione del cavolo fiore, broccolo e verza
31,312 views | Sep 29, 2012
cooking

coltivazione di kiwi biologico.mov

Coltivazione di kiwi biologico
7,719 views | Apr 27, 2012
cooking

Compostaggio e lombrichi costruzione della struttura

http:giardinaggioweb.netvideos QUI LA SECONDA PARTE: http:youtu.bePpP9YhI5PMMSe volete costruire una compostiera fai da te per il vostro orto e il vostro giardino, potreste ipotizzare di optare per una lombricompostiera: così facendo otterrete un prodotto assolutamente biologico dai notevoli risvolti pratici ed etici. Grazie a questo tipo di struttura, infatti, oltre a produrre un compost perfetto contribuirete all'allevamento dei lombrichi, animaletti utilissimi in natura.Per costruirla, innanzitutto, scegliete tre contenitori opachi dotati di coperchio: la dimensione andrà scelta in base alla quantità di compost che vorrete ottenere.Continua su: http:giardinaggioweb.netposts8122-compostaggio-e-lombrichi-come-costruire-una-compostiera
37,583 views | Jul 19, 2013
cooking

Coltivazione finocchi seconda parte rincalzatura e raccolta

http:www.giardinaggioweb.netvideosLa coltivazione dei finocchi è meno semplice di quel che può sembrare, e necessita di alcune cure culturali specifiche. Dopo la prima (http:youtu.betrhqdgIkxok), ecco la seconda parte della coltivazione, in cui si vedono due operazioni:L'imbianchimento Il caratteristico colore bianco dei finocchi può essere aiutato e accentuato grazie alla rincalzatura, che ne permette l'imbianchimento. Si effettua circa due settimane prima della raccolta oppure a cadenza regolare durante lo sviluppo. Quest'operazione consiste nel coprire la pianta che tende naturalmente a emergere dal terreno. Utilizzate anche in questo caso un terriccio adatto. Coprite il grumolo fino al suo apice, in modo da proteggerlo dai raggi del sole.La raccolta Quest'ultima operazione va eseguita circa tre o quattro mesi dalla semina, quando i grumoli hanno raggiunto una pezzatura adeguata e sono ben compatti. Se avete iniziato la vostra coltivazione in primavera, a settembre potrete già ottenere dei buoni prodotti; se invece in questo mese avete seminato, la raccolta sarà ad inizio inverno. Potete procedere sia manualmente tagliando le radici e parte delle foglie o aiutandovi con attrezzi come una vanga o un vomere, prestando attenzione a non danneggiarli urtandoli.Per leggere tutto l'articolo: http:www.giardinaggioweb.netposts7685-come-coltivare-i-finocchi
41,358 views | Nov 21, 2012
cooking

Coltivazione peperoni rincalzatura e costruzione del supporto parte 2

http:giardinaggioweb.netvideosIn questo video tutorial (seconda parte, qui la prima: http:youtu.beBwh0OIDRAuM), girato in collaborazione con Fondazione Bertini Onlus a Mombello, dove è stato realizzato, insieme agli utenti psichiatrici, un orto ispirato ai principi della biodinamica, il nostro agronomo dà alcuni consigli pratici sulla coltivazione dei peperoni...
36,920 views | Jun 27, 2011
cooking

coltivazione degli asparagi

Video guida sulla coltivazione degli asparagi ispirata alla pagina http:www.giardinaggio.itortosingoleorticoleasparagoasparago.asp. Suggerimenti e consigli per far crescere al meglio questi ortaggi.Per la coltivazione degli asparagi è meglio acquistare direttamente radici di 2 o 3 anni, che è il periodo dopo il quale si può raccogliere il prodotto. Gli asparagi crescono nella maggior parte dei terreni, ma è necessario che il terreno abbia un buon drenaggio e che sia libero da infestanti quindi va costantemente diserbato con prodotti idonei all'utilizzo nell'orto. Per creare un'asparagaia, durante l'autunno e l'inverno è necessario vangare il terreno, concimandolo bene con letame organico. Il terreno in cui si vanno ad impiantare le radici, quindi a creare l'asparagaia, deve essere ben umido e fertilizzato. L'impianto delle radici (o zampe) di asparagi, verrà fatto a marzo. Disporre le piantine coprendo le radici con uno strato di 5-7 cm di terreno, allargandole bene verso l'esterno. Disporle con almeno 45 cm di distanza l'una dall'altra. Tra una fila e l'altra di asparagi è necessario lasciare delle zone di passaggio, poiché il terreno va costantemente diserbato. In ottobre si taglieranno gli steli ingialliti, e distribuire uno strato di almeno 5 cm di letame o composta, poi aggiungere diversi centimetri di terreno sulla fila. I turioni si possono tagliare a partire dalla terza stagione della vostra asparagaia, tagliandoli obliquamente 2-4 cm sotto il terreno, con tagli netti. I turioni si tagliano da marzo a giugno. Dopodiché si lasciano crescere perché producano nutrimento nella corona per il raccolto dell'anno successivo. Le cure più importanti per un'asparagaia sono quindi il concime invernale, il fertilizzante primaverile, il mantenimento degli steli da giugno in poi, perché le sostanze organiche servono da nutrimento per la pianta stessa ed importante è mantenere diserbata manualmente e costantemente l'asparagaia.Nel canale video http:www.youtube.comuserGIARDINAGGIOpuntoIT moltissime guide sulla coltivazione delle tue piante e consigli sulla loro cura. Iscriviti al nostro canale per rimanere sempre aggiornato http:www.youtube.comsubscription_center?add_user=GIARDINAGGIOpuntoITSeguici su: Facebook: http:www.facebook.compagesGiardinaggioit133180016703498 Google Plus: https:plus.google.com+giardinaggiopostsIl nostro sito: Giardinaggio.it: http:www.giardinaggio.it Forum di Giardinaggio.it http:forum.giardinaggio.it
89,626 views | Mar 25, 2011
cooking

La coltivazione dei cetrioli e degli zucchini

La coltivazione dei cetrioli e degli zucchini
36,417 views | Jun 15, 2012
cooking

trapianto delle verdure invernali

Video guida sul trapianto delle verdure invernali. Consigli su come effettuare la messa a dimora di questi ortaggi.http:www.giardinaggio.itvideo - In collaborazione con la sezione video di Giardinaggio.itDopo aver ripulito il terreno dell'orto dai residui delle coltivazioni estive arricchiamolo con del concime organico, mescolandolo al terreno con l'utilizzo di un forcone. Se desideriamo che l'orto sia ben ordinato e le verdure si sviluppino ben distanziate muniamoci di un lungo filo, un paio di paletti e di un righello. Piantiamo i paletti alle estremità dell'appezzamento e tendiamo il filo tra di essi: in questo modo avremo un preciso riferimento su dove interrare le piccole piante da noi scelte; broccoli, cavolfiori, finocchi vanno posizionati in file precise, distanziando ogni piccola pianta di circa 25-30 cm, in modo che in seguito possano svilupparsi liberamente. Anche cipolle e porri possono essere interrati con lo stesso metodo, ma possiamo disporli in maniera più fitta, ogni 10-20 cm; anche le file possono essere meno distanziate tra loro, perchè questi ortaggi occupano poco spazio. Le cipolle ed i porri possono essere coltivati anche direttamente da seme; in questo caso si prepara il terreno, lo si rastrella bene e quindi si seminano le verdure scelte a spaglio: ovvero prendendo una manciata di sementi e spandendole sul terreno con un gesto semicircolare. Per meglio seminare le verdure è possibile mescolare la semente a della sabbia chiara o a della segatura: in questo modo vedremo chiaramente le aree già seminate e quelle invece ancora prive di sementi. Se il terreno del nostro orto è molto compatto e vogliamo coltivarci cipolle e porri, che hanno uno sviluppo sotterraneo, ricordiamo di lavorare il terreno aggiungendo una buona quantità di sabbia; in questo modo otterremo un terreno più soffice, dove le verdure si svilupperanno senza fatica.Nel canale video http:www.youtube.comuserGIARDINAGGIOpuntoIT moltissime guide sulla coltivazione delle tue piante e consigli sulla loro cura. Iscriviti al nostro canale per rimanere sempre aggiornato http:www.youtube.comsubscription_center?add_user=GIARDINAGGIOpuntoITSeguici su: Facebook: http:www.facebook.compagesGiardinaggioit133180016703498 Google Plus: https:plus.google.com+giardinaggiopostsIl nostro sito: Giardinaggio.it: http:www.giardinaggio.it Forum di Giardinaggio.it http:forum.giardinaggio.it
40,225 views | Mar 25, 2011
cooking

La campionatura dei finocchi

Ogni coltivazione, arrivata a maturazione, viene campionata prima della raccoltaPer ulteriori informazioni www.ilcollemariotti.it
4,479 views | Feb 12, 2012
cooking

Disclaimer: Cooking-Library.Com is a Food and Cooking search engine that indexing and organizing articles on the web. Everyday 100+ new guides, tips, experiences to improve your cooking skills.

© 2014 - Cooking-Library.Com